Cos’è Il MOT ?

Il MOT (Mercato telematico di obbligazioni e Titoli di Stato) è un mercato al dettaglio, operativo dal 1994, organizzato e gestito da Borsa Italiana Spa, che ospita le negoziazioni di: obbligazioni diverse dalle convertibili, euro-obbligazioni, obbligazioni di emittenti esteri, titoli di Stato, Asset-Backed Securities (ABS, ovvero, obbligazioni emesse a seguito di cartolarizzazione) e altri titoli di debito.

Il MOT è il mercato al dettaglio riservato ai piccoli investitori, a differenza dell’MTS che è riservato ad investitori istituzionali, dove si possono scambiare lotti e multipli molto più bassi rispetto a quanto avviene per l’MTS.

Il MOT è suddiviso in 2 segmenti:

- il Domestic MOT (insieme di strumenti finanziari che possono essere liquidati sul mercato italiano):

    – Titoli di Stato nazionali (BoT, BTp, CcT, CTz);
    – Titoli di debito in euro o in una valuta diversa dall’euro.

- l’Euro MOT (insieme di strumenti finanziari che possono essere liquidati sui mercati esteri).

Entrambi questi segmenti sono molto simili in termini di funzionalità e di fasi di negoziazione.

In che modo si svolgono le negoziazioni ?

- Asta di apertura: in questa fase avviene la determinazione del prezzo unico di apertura, attraverso l’abbinamento di un gran numero di proposte di acquisto e vendita .
- Negoziazione continua: in questa fase che si svolge durante l’orario di mercato, avviene il normale abbinamento di proposte di acquisto e di vendita.

La liquidazione dei contratti di compravendita avviene il terzo giorno di borsa successivo alla stipulazione. Unica eccezione i Bot che prevedono un termine di due giorni.